Nua DHA Vision: Saperne di più

slider_reishi_ingredientes

Saperne di più

 

Malattie associate al sistema oculare:

  • CATARATAS
Quali sono le cataratte?

Si tratta della prima causa di cecità a livello mondiale ed è dovuta a un’opacità del cristallino, la lente dell’occhio. Il cristallino ha la missione di concentrare la luce e dirigerla verso la zona posteriore dell’occhio, dove si trova la retina o ‘schermo’ in cui vengono proiettate le immagini di ciò che vediamo. Grazie ai così detti ‘muscoli ciliari’, il cristallino può allungarsi o contrarsi e, di conseguenza, consentire una visione adeguata degli oggetti lontani o vicini. Tuttavia, con l’età spesso accade che il cristallino perde elasticità, in modo tale che è più difficile mettere a fuoco. Questo fenomeno si chiama presbiopia o occhi stanchi.

Tuttavia, al di là degli occhi stanchi, con l’età e a causa dei danni provocati dall’irraggiamento solare, le proteine del cristallino spesso si coagulano e formano dei ‘granuli’ all’interno della lente che provocano la perdita della sua trasparenza caratteristica. . Questo fenomeno è noto come cataratte (è come se si passa dall’avere un vetro pulito e trasparente a uno appannato con vapore).

Quali sono le cause?

Oltre all’irraggiamento solare, vi sono altri fattori che possono contribuire allo sviluppo delle cataratte come: traumi oculari, alcune malattie (ad es. il diabete o l’ipotiroidismo), alcune tossine (ad es. farmaci come i corticosteroidi), alcune malattie della pelle e i fattori ambientali come il tabacco. Il cristallino è formato da 3 parti: una zona centrale o nucleo, una zona che lo circonda detta corteccia e infine uno strato esterno o capsulare. A seconda della zona del cristallino danneggiato si parla di: cataratte nucleari, corticali o capsulari. Le cataratte nucleari sono quelle più frequenti e sono associate all’età.

  • SECCHEZZA OCULARE O CHERATOCONGIUNTIVITE
Che cos’è la cheratocongiuntivite?

È un ente che appare associato all’età, soprattutto nelle donne dalla menopausa e negli individui che usano le lenti a contatto. Il problema risiede in parte in alcune secrezioni alterate da parte delle ghiandole lacrimali visive situate nelle palpebre e che pertanto lasciano la cornea più ‘asciutta’. Il mancato trattamento può provocare delle ulcere o gravi infiammazioni della cornea.

La cornea è una membrana spessa esterna trasparente e rotonda che copre l’iride e la pupilla. Oltre a proteggere le strutture oculari, consente la concentrazione della luce e a guidarla verso il cristallino e la retina. La cornea stessa, così come la zona interna delle palpebre, sono ricoperte da una sottile membrana chiamata congiuntivale (quando l’occhio si infiamma e diventa rosso: congiuntivite). La cornea guida i raggi della luce verso l’occhio e aiuta a metterli a fuoco nella retina situata nella zona posteriore dell’occhio.
  • DEGENERAZIONE MACULARE LEGATA ALL’ETÀ (DMLE)
Che cos’è la DMLE?

Si tratta di uno dei problemi visivi più comuni associati all’età che riguarda 2,5 milioni di persone in Europa e 1,75 milioni negli Stati Uniti. La DMLE è una malattia dell’occhio provocata da danni o un deterioramento della macula. Di tutta la retina, la macula, situata al suo centro, è responsabile della visione chiara e che ci consente di riconoscere i dettagli fini e precisi di ciò che osserviamo. Questa alterazione è tipicamente legata all’età, da ciò è nota come DMLE o Degenerazione Maculare Legata all’Età. Vi sono due tipi di DMLE: i) la DMLE secca (quella più comune) e ii) la DMLE umida, meno comune anche se più invalidante, poiché appaiono episodi emorragici nella macula che impediscono ulteriormente la visione.

Quali sono i sintomi?

Quali sono i sintomi? Alcuni sintomi associati alla DMLE sono: perdita della visione centrale (sfocata o con punti scuri), le linee rette degli oggetti dello spazio appaiono distorte (ad es. le ringhiere, i bordi delle finestre, ecc.). Di solito comincia prima in un occhio e non in entrambi contemporaneamente.

  • GLAUCOMA
Che cos’è il glaucoma?

Il glaucoma è la seconda causa di cecità a livello mondiale dopo le cataratte. Questo problema è dovuto a una lesione nel nervo ottico, responsabile di condurre le informazioni visive al cervello. La zona anteriore dell’occhio è piena di un liquido trasparente detto umore acqueo che lubrifica l’occhio costantemente. La produzione, il flusso e il drenaggio di questo fluido è un processo attivo e continuo necessario per la salute dell’occhio. La pressione interna dell’occhio (pressione intraoculare o PIO: valore massimo 21 mmHg) dipende dalla quantità di fluido che si trova all’interno.

  • RETINOPATÍA DIABETICA
Che cos’è la Retinopatia Diabetica?

Si tratta di un problema visivo legato al deterioramento vascolare che di solito appare nelle persone affette da diabete e che causa dei danni particolarmente gravi a livello di retina. Gli elevati livelli di zucchero nel sangue indeboliscono i sottili vasi sanguigni che bagnano l’occhio, indebolendo le sue pareti e rendendole più permeabili. Ciò comporta l’uscita dei fluidi ai tessuti visivi. Inoltre, in certi casi crescono dei vasi sanguigni difettosi che si rompono e provocano delle emorragie. La RD è un problema che avviene nei casi di carica ossidativa e infiammazione importanti. Alcuni sintomi associati all’RD: visione sfocata, perdita della vista, macchie nella vista o ‘corpi mobili’, cattiva visione notturna o eventuali macchie scure nel campo visivo.

La RD è un problema che avviene nei casi di carica ossidativa e infiammazione importanti. Alcuni sintomi associati all’RD: visione sfocata, perdita della vista, macchie nella vista o ‘corpi mobili’, cattiva visione notturna o eventuali macchie scure nel campo visivo.

Antiossidanti Nuadha Vision / Nuantiox Vision:

  • ACIDO R-LIPOICO

è la forma naturale al 100% di acido alfa lipoico, con una bioassimilazione superiore del 50% -60% rispetto alla sua forma sintetica (RS). È un potente antiossidante sia nella fase grassa cellulare che in quella acquosa. È un ingrediente molto importante per la buona funzione del nervo ottico (componente visiva che è affetto da glaucoma).

  • TAURINA

è l’aminoacido più abbondante nella retina. La taurina si trova nel nostro corpo in uno stato libero, sebbene a differenza di altri amminoacidi, di solito non fa parte della struttura proteica e, a livello visivo, è l’amminoacido più abbondante nei tessuti visivi. Una carenza di taurina può provocare una degenerazione delle cellule visive (fotorecettori), in particolare dei coni (usati per la visione della luce). Allo stesso modo, la sua mancanza influenza la funzione delle cellule gangliari (dello strato nervoso della retina). Pertanto, la taurina protegge sia la funzione dei coni che delle cellule gangliari della retina. Nella retinopatia diabetica, i livelli di taurina sono generalmente ridotti. Nota esplicativa: l’inclusione della taurina nelle bevande energetiche ha lo scopo di migliorare l’effetto della caffeina che è inclusa in esse, ma da sola non eccita in alcun modo.

  • LUTEÍNA(L) Y ZEAXATINA (ZX):

questi carotenoidi proteggono la macula dai danni ossidativi causati dalla luce solare e dalla luce artificiale, e in particolare dalla lunghezza d’onda blu.

A livello visivo sono di grande interesse, poiché sono i componenti chiave dei pigmenti maculari, che come “filtro” proteggono l’area centrale della retina o della macula, dal danno delle radiazioni ultraviolette dalla luce solare e artificiale e, soprattutto, dalla lunghezza d’onda blu. Dobbiamo ricordare che la macula è responsabile per noi di vedere chiaramente.
  •  
L’uso di dispositivi mobili con schermi a LED (ad esempio tablet, smartphone, computer ecc.), lampade ecc. in una sorgente di emissione ad alte dosi della lunghezza d’onda blu dello spettro visivo. Questo tipo di lunghezza d’onda è particolarmente dannoso per la retina. La presenza di luteina e zeaxantina offrirà un’adeguata protezione alla retina contro questo bombardamento dei LED sempre più “popolari”. Le dosi di luteina e zeaxantina utilizzate nella formulazione di NuaDHA Vision coincidono con le dosi indicate da vari studi per aumentare la densità dei pigmenti maculari e offrire così un’efficace protezione alla macula.
  • ZINCO:

Minerale principale della retina.

Reclami dell’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare):

Le indicazioni sulla salute approvate dall’EFSA, relative ad alcuni degli ingredienti di NuaDHA Vision / Nuantiox Vision, sono le seguenti:

  • Le vitamine C ed E, nonché lo zinco e il rame, contribuiscono alla protezione delle cellule dai danni ossidativi.
  • Lo zinco contribuisce anche al mantenimento della vista in condizioni normali.